BLOG DI THAT!

News e informazioni su viaggi, trend, aeromobili e noleggio aereo

TUTTO QUELLO CHE C’E’ DA SAPERE SULLE MALDIVE

MALDIVE, COME SCEGLIERE? QUANDO ANDARE? CHARTER O LINEA?

Isole Maldive: un sogno ad occhi aperti!

Chi di noi non ha fantasticato, almeno una volta, di organizzare un viaggio alle Maldive?

Meta ambita per i viaggi di nozze, ma non solo, negli ultimi anni anche meta ideale anche per le famiglie, le Maldive mantengono un fascino tutto particolare per le sue acque cristalline e le mille sfumature di blu del mare; per le lunghe distese di soffice e finissima sabbia bianca; per la sensazione impagabile di sentirsi completamente “fuori dal mondo”, in armonia con la natura, alla scoperta del mondo marino, della pace e della tranquillità.

Ma cosa c’è da sapere sulle Maldive? Quale periodo migliore per organizzare le proprie vacanze alle Maldive? Quanto costa andare alle Maldive? Meglio volo di linea o charter?

THAT! vi propone oggi, una piccola guida per scegliere nel modo migliore e farvi sognare.

Buona lettura!

 

MALDIVE: DOVE SONO E COME SONO ORGANIZZATE?

Le Maldive sono composte da isole e da atolli: 1.190 isole, suddivise in 26 atolli, a cavallo dell’Equatore a circa 735 km a Sud dell’India e più o meno a 700 km di distanza dallo Sri Lanka, nell’Oceano Indiano.
Solo 200 sono abitate e di queste, 100 sono adibite a villaggi turistici e resort.

La storia di queste isole è molto antica ma i primi reperti archeologici risalgono al 1.500 a.C.
Nel II d.C. divennero un importante scalo nelle rotte commerciali degli arabi verso il sud-est asiatico e a loro si deve il nome delle Isole.
La parola “Maldive” deriva, infatti, dall’arabo mahal (palazzo), perché sull’isola principale – Malé – era stato eretto il palazzo del sultano.

Ma le Maldive erano anche conosciute come “Isole del denaro” per via della quantità di conchiglie di ciprea – al tempo usate come moneta internazionale – di cui l’arcipelago era ricco.

La moneta ufficiale è la Rufia, ma il dollaro è comunemente accettato in tutte le isole. Nei Resort è tranquillamente accettato anche l’Euro.

Le Maldive sono una repubblica islamica in cui l’Islam (esclusivamente sunnita) è la religione unica e obbligatoria. Per cui, sappiate che non è opportuno presentarsi all’ingresso in queste isole con simboli religiosi come catenine con ciondoli a forma di croce o altro: il rischio è che vengano sequestrati dall’Ufficio Immigrazione.

 

MALDIVE: PERIODO MIGLIORE E STAGIONALITA’

L’anno maldiviano si suddivide in due periodi: quello del monsone di Nord-Est (Iruvai) che va da novembre ad aprile e quello del monsone di Sud-Est (Hulhuangu). I periodi intermedi – a fine aprile e verso la fine di novembre – sono di solito molto tranquilli e l’acqua è particolarmente trasparente e cristallina.

Il periodo considerato tradizionalmente migliore è quello che va da dicembre a marzo perché è la stagione secca e, quindi, il periodo con minor piovosità, ma i cambiamenti climatici degli ultimi anni fanno sì che possa capitare di incontrare giornate di pioggia anche nella stagione secca.

Tuttavia, le piogge sono passeggere e le temperature rimangono costanti tutto l’anno, con una variazione che va dai 30°C/34°C di giorno, ai 23°C/26°C la notte.

I prezzi di un viaggio Maldive variano in base alla stagionalità. In alta stagione – da dicembre a marzo – i prezzi sono più alti (soprattutto tra Natale e Capodanno), nei periodi di bassa stagione – da aprile a luglio e da settembre a novembre – i prezzi calano.

 

MALDIVE: COME SCEGLIERE L’ATOLLO?

Gli atolli delle Maldive sono tutti belli e la scelta dipende dal gusto personale, dal tipo di vacanza che si intende fare e anche dagli interessi.

Ci sono isole con villaggi turistici per famiglie, che prevedono attività per i più piccoli, dai miniclub alle lezioni di snorkeling, immersioni ad hoc, ecc.
E ci sono isole Glamour: con resort di lusso, in stile trendy, con serate disco e cocktail party o totalmente dedicate al benessere…

Altri, sono dei veri e propri paradisi naturalistici, dove il contatto con la natura incontaminata è totale si sente solo il rumore del mare e dei propri passi sulla sabbia fine e bianca. Dove è possibile dimenticare la vita di tutti i giorni, abbandonare le tensioni e dedicarsi ad un assoluto relax.

Insomma, ce n’è per tutti i gusti!

THAT! vi suggerisce:

  • Atollo di Ari  Comprende 50 isole tra Sud e Nord e presenta luoghi perfetti per le immersioni
  • Atollo di Baa Dal 2011 è Riserva Mondiale della Biosfera e presenta barriere coralline di eccezionale bellezza.
  • Atollo di Lhaviyani Presenta una delle più belle spiagge delle Maldive: la spiaggia di Kanuhura
  • Atollo di Shaviyani Qui il turismo è scarso e proprio per questo, la natura è incontaminata e le tartarughe depongono le loro uova tra le sue isole, prevalentemente deserte.
  • Atollo di Noonu Si trova nella parte settentrionale delle Maldive ed è considerato l’atollo più caro: una notte può costare dai € 3.000 in su!
  • Atollo di Malé Sud E’ molto turistica, con diversi resort a prezzi accessibili più o meno a tutte le tasche e diverse barriere coralline ricche di pesci rari e colorati.
  • Atollo di Malé Nord 50 isole con spiagge di rara bellezza. Sono perfette per chi pratica il Surf!

 

MALDIVE: COME ARRIVARE? VOLO CHARTER O VOLO DI LINEA?

I voli per le Maldive partono principalmente da Milano Malpensa, da Roma Fiumicino, da Venezia e, in alcuni periodi dell’anno anche da Bologna.
I voli possono essere diretti o con scalo. Quelli diretti sono voli charter con cadenza settimanale, quelli con scalo sono voli di linea e sono generalmente giornalieri.
La durata di un volo diretto si aggira intorno alle 9/10 ore mentre quelli con scalo prevedono dalle 12 alle 15 ore.

Trattandosi di voli lunghi, questi vengono classificati come voli a lungo raggio che prevedono l’utilizzo di aeromobili in grado di effettuare lunghe tratte senza bisogno di rifornimento come, ad esempio:

  • Boeing 747
  • Boeing 767
  • Boeing 777
  • Airbus A380
  • Airbus A340

 

Tutti i voli internazionali arrivano al Hulhule International Airport di Malé e da qui si prosegue per l’isola di destinazione con idrovolante, con motoscafo o con dhoni, in base alla distanza da percorrere.

Il volo charter è anche meno caro rispetto al costo del volo di linea e, pertanto, risulta essere la soluzione più conveniente sia in termini di tempo che in termini di prezzo.
A nostro parere, è certamente la soluzione più performante!

THAT!, è specializzata nell’organizzazione di voli di serie, ovvero di rotazioni charter programmati in serie con cadenza stabilita, in questo caso – volo a lungo raggio – settimanale.

Abbiamo collaborato con i principali Tour Operator del mercato italiano, irlandese e UK e da sempre, siamo sinonimo di garanzia e di qualità del servizio.

 

Contattaci per informazioni e richieste di preventivo volo!

That Aviation Italia: Il tuo broker di fiducia anche per i voli di serie a lungo raggio.

Condividi l'articolo

Forse potrebbero anche interessarti questi articoli

Articoli più letti dal nostro pubblico

Scopri i trend dell'estate 2024 per i viaggi di lusso con jet privato. Vivi esperienze esclusive e personalizzate nelle destinazioni più affascinanti....
Come si può ridurre l’impatto ambientale del traffico aereo? Leggi l’articolo e scopri cosa si sta facendo in tema di sostenibilità nell’aviazione....

Sebbene alcune squadre preferiscano da sempre volare con aereo charter, in passato il mondo dello sport era abituato a muoversi principalmente con i voli di...