BLOG DI THAT!

News e informazioni su viaggi, trend, aeromobili e noleggio aereo

INCENTIVE TOUR IN IRLANDA TRA NATURA, CULTURA, MITI E LEGGENDE

EVENTI E CONGRESSI NELL’ISOLA DI SMERALDO

Un viaggio di incentivazione in Irlanda è un’esperienza che lascia il segno.

Questa terra – non a caso chiamata Isola di Smeraldo – entra nell’anima attraverso le sue leggende, la sua cultura e
la bellezza dei paesaggi. Le tracce del suo passato sono presenti oltre che nelle opere architettoniche e i reperti archeologici anche nelle sue feste, nella sua musica e nelle numerose storie che popolano la tradizione irlandese e
di cui abbiamo accennato in un
precedente articolo.

Non un incentive qualunque, dunque, ma un momento speciale capace di rafforzare i legami e di migliorare lo spirito di gruppo. E lo dico per averlo sperimentato direttamente, ospite di un meeting aziendale in
Irlanda, qualche anno fa: ne porto tuttora un ricordo meraviglioso.

Tanto per incominciare, volare su Dublino da Milano richiede circa due ore e mezza. Poi, quando si arriva, si viene accolti in un aeroporto efficiente e ben organizzato, non distante dalla città (solo 13 km).

Preparate la vostra valigia con tutto il necessario per un clima “capriccioso”. In Irlanda, è possibile sperimentare le 4 stagioni anche in un solo giorno: dal tepore del sole alla neve, passando per vento e pioggia. Ma non
disperate! Anche questo assortimento climatico ha il suo fascino e può risultare una variante molto divertente.

Comunque, a dispetto della pioggia, vi possiamo assicurare che il vostro programma viaggio incentive sarà un successo perché sono tante le proposte che questo luogo offre per eventi aziendali dal carattere tradizionale
o alternativo, e tutte di sicuro interesse.

Le dimensioni contenute dell’isola offrono la possibilità di spostamenti rapidi e di visite in aree storiche e paesaggistiche che potranno movimentare il vostro Team Building, dandogli un’impronta del tutto personale e unica.

Dublino, ma non solo…

Sale congressi dall’architettura avanguardistica, come il Convention Centre di Dublino o i lussuosi
Adare Manor di Limerik e il
Castello di Ashford, per non parlare del moderno
The Europe Hotel & Resort, la cui posizione offre panorami di eccezionale bellezza.

Ma se volete uscire dai soliti canoni, che ne dite di organizzare il vostro congresso nelle sale della
Jameson Distillery nella Contea di Cork?
Un’alternativa coinvolgente che permetterà agli ospiti del vostro incentive di scoprire i processi di produzione del vero whisky irlandese. La sua sala congressi può ospitare 300 persone e la distilleria è in una posizione
fantastica per esplorare la campagna circostante, famosa per la sua bellezza selvaggia e paesaggistica e i numerosi paesini che la caratterizzano.

Se, invece, volete qualcosa di diverso dal solito ma preferite rimanere a Dublino, non potete non considerare la
Guinness Store House. La sua struttura in acciaio alto e curvo rappresenta una deliziosa pinta, mentre il Gravity Bar –
situato nella parte più alta della struttura – offre viste panoramiche sulla città. La sua sala congressi può ospitare fino a 650 delegati.

Gli svaghi per i momenti ludici partono dalla visita della città di Dublino – in cui si respira aria di storia, arte, musica e tanta, tanta letteratura – fino alla
Wild Atlantic Way.

Il primo programma viaggio incentive prevede un giro alla scoperta della capitale irlandese e la visita dei suoi luoghi imperdibili, come la Cattedrale
St Patrick’s Church e, a soli 10 minuti di distanza, la
Christ Church Cathedral. Poi, si prosegue per il
Trinity College e la visita della sua
Long Room: una delle più belle biblioteche d’Europa, con oltre 200.000 libri antichi e il famosissimo
libro di Kells, un magnifico manoscritto decorato di epoca paleocristiana.
Non si può non fare una capatina al Castello di Dublino,  caotico e incoerente e il
Kilmainham Gaol, inquietante e immenso: la più grande prigione inutilizzata
d’Europa, le cui spesse e fredde mura racchiudono innumerevoli storie.

Ma passeggiare per le strade di Dublino riserva molte sorprese e vi potrà capitare di passare proprio davanti alla casa di Oscar Wilde o al negozio in cui gli U2 hanno acquistato le proprie chitarre. Sono molti gli artisti di
grande fama che sono di origine irlandese, come Robert Boyle, George Bernard Shaw, Jonathan Swift, Pierce Brosnan, Colin Farrell, Bono Vox, James Joice…
Insomma, la terra d’Irlanda ispira l’arte, e si sente, si sente davvero nell’aria!

La seconda proposta – Wild Atlantic Way – è l’itinerario incentive perfetto per i team building che hanno come
obiettivo la motivazione.  I gruppi viaggi incentive aziendali che hanno bisogno di sfogarsi e rinfrescare la mente e lo spirito con attività di lavoro di gruppo, qui si troveranno perfettamente a loro agio.
Mostra l’aspetto più selvaggio e naturalistico dell’Irlanda.

Con i suoi 2500 km, la costa offre spettacoli paesaggistici e panorami mozzafiato. Cinque le tappe imperdibili:

  • Donegal e le scogliere di Slieve League
  • Westport con il suo delizioso centro cittadino
  • Galway e i suoi scorci da togliere il fiato
  • Killarney e il suo Parco Nazionale
  • Cork, la seconda città per numero di abitanti dell’Irlanda
  • Naturalmente, si può anche pensare di fare un mix delle diverse possibilità e optare per una base di partenza a Dublino con escursione di un giorno in una delle tappe sulla Wild Atlantic Way più vicine alla capitale.

    E non dimenticate di inserire nel vostro programma convention anche una capatina nella città medievale di Kilkenny, ricca di
    storie di fantasmi dove è possibile organizzare un “Ghost Tour” per un momento da brivido.

    Insomma, in Irlanda ce n’è davvero per tutti i gusti!

    E That Aviation Italia è pronta a mettere a vostra disposizione le sue
    proposte migliori per accompagnare voi e i vostri ospiti in questa meravigliosa isola
    partendo dai maggiori aeroporti italiani. Voliamo verso Dublino come verso tutti gli altri scali irlandesi, assicurandovi la massima flessibilità organizzativa, con gli


    aeromobili


    che meglio rispondono alle esigenze di numero degli ospiti e del target di riferimento e la possibilità di
    personalizzazione degli aerei in ogni
    singolo aspetto.

     

    THAT!: Partner non solo fornitore.

    Contattaci per informazioni e richieste di preventivo voli.

    Condividi l'articolo

    Forse potrebbero anche interessarti questi articoli

    Articoli più letti dal nostro pubblico

    Come si può ridurre l’impatto ambientale del traffico aereo? Leggi l’articolo e scopri cosa si sta facendo in tema di sostenibilità nell’aviazione....

    Sebbene alcune squadre preferiscano da sempre volare con aereo charter, in passato il mondo dello sport era abituato a muoversi principalmente con i voli di...

    Un anno ricco di successi per THAT! che chiude il 2022 con un’operazione charter del tutto particolare. La Nato istituisce una gara formale internazionale a...